Od 15. 12. do 3. 1. máme dovolenou a nebudeme v té době ani posílat faktury ani odpovídat na e-maily. V urgentních záležitostech nás zastihnete na telefonu 777 916 019. Děkujeme za pochopení.




Le Marche

15. 4. 2021 ⋅ Edoardo

Le Marche sono una regione dell’Italia centrale, meravigliose e insolite per la loro diversità di paesaggio e territorio. Il territorio è soprattutto collinare, abbraccia le montagne dell’Appennino umbro-marchigiano con le sue spiagge basse e sabbiose. Popolare è la spiaggia, bagnata da acqua cristallina, che si trova a Senigallia, con il suo lungomare vivo e mondano durante tutte le ore del giorno.

Sono importanti anche Gabicce mare, Pesaro, Fano, Civitanova Marche e San Benedetto del Tronto che sono una meta ideale per chi ha voglia di rilassarsi tra i tanti stabilimenti balneari, mentre per chi ama la natura estrema, la riviera del Conero offre paesaggi emozionanti.

Le province sono: Ancona (capoluogo), Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro e Urbino.

8 motivi per visitare le Marche

1. Scoprire il Rinascimento nel centro storico di Urbino

La cittadina di Urbino, il cui centro storico è patrimonio dell’umanità UNESCO, è un capolavoro del Rinascimento italiano. Nel Quattrocento Federico da Montefeltro, signore di Urbino, la trasforma in una città ideale e invita alla sua corte i migliori artisti d‘Europa: Il più famoso è Raffaello Sanzio che nasce e inizia la sua carriera proprio ad Urbino. Lo splendido Palazzo Ducale è anche sede della Galleria Nazionale delle Marche, il museo più importante della regione.

2. Deliziarsi con uno spettacolo lirico al Teatro Sferisterio di Macerata

Ascoltare l’opera lirica all’aperto in Italia è un grande piacere, ma il teatro Sferisterio di Macerata è unico persino per il panorama culturale locale. In estate si tiene qui il festival internazionale “Macerata Opera”, mentre gli spettacoli del teatro viaggiano per i palcoscenici più famosi d’Italia e di tutto il mondo.

3. Conoscere l’arte cartaria al Museo della Carta e della Filigrana di Fabriano

La cartiera di Fabriano è stata una delle prime in Europa e ha rivoluzionato il ruolo della carta nella storia della civiltà. Per esempio, a Fabriano è stata inventata la filigrana. Oggi su questa carta viene stampato l‘euro.

4. Visitare le Grotte di Frasassi

Le Grotte di Frasassi, in provincia di Ancona, sono uno dei siti naturali più affascinanti d’Italia. La prima delle grotte, chiamata “L’Abisso Ancona”, è così grande – oltre 2 milioni di metri cubi – da potere contenere il Duomo di Milano. Ci sono moltissime stalattiti e stalagmiti. La stalattite più grande, “La Spada di Damocle”, ha 150 cm di diametro e 7 m 40 cm di altezza. Il percorso turistico lungo circa 1,5 chilometri si fa in poco più di un’ora, ma il ricordo di quest’esperienza rimane per tutta la vita.

5. Ammirare Ancona e il suo porto

Gli antichi greci nel IV secolo A.C. hanno fondato la città di Ancona (“Ankòn” – “gomito”). Il mare e il porto sono i due elementi più importanti della città. I monumenti principali della città sono: il Duomo di San Ciriaco, il Faro vecchio e la Cittadella rinascimentale. La vista sul mare affascina i turisti rendendo indimenticabile l’incontro con la città.

6. Perdersi tra la natura della Riviera del Conero

La Riviera del Conero è una zona tranquilla, piena di resort. A dare il nome alla Riviera è il Monte Conero. Ai piedi del monte si trovano spiagge bianchissime e molto varie: c’è quella di Portonovo con la ghiaia, c’è quella incontaminata delle “Due sorelle” con la ghiaia, i sassi e gli scogli e ci sono anche quelle di sabbia fine e ben curata di Numana Alta e Bassa e di Marcelli.

7. Assaggiare il Verdicchio dei Castelli di Jesi

Il vino bianco prodotto con il vitigno denominato verdicchio è una specialità della regione Marche, dove è coltivato fin dal Cinquecento. Secondo l’ipotesi principale, è stato portato qui dai migranti veneti. E‘ utilizzato per produrre i vini tipici delle Marche. Il Verdicchio è denso, dai toni fruttati, e si abbina perfettamente alla cucina marinara locale, basata sui piatti a base di pesce.

8. Fare Shopping negli Outlet

Nella regione ci sono molti outlet dove è possibile comprare vestiti, scarpe e accessori dei migliori brand. Per iniziare si può fare un giro nell’outlet Castagno Shopping Village in provincia di Fermo, dove sono presenti brand di fama mondiale. Ma c’è un modo ancora più appassionante per cercare occasioni, ed è quello di cercarle senza lasciare le più grandi città della regione: piccolissimi outlet tra le vie di Ancona, Fabriano, Pesaro, Macerata, Civitanova e nei dintorni. Si possono trovare informazioni sul sito outletnellemarche.it: qui sono consigliati itinerari a tema per chi vuole fare shopping sulla costa, per chi cerca capi di produzione locale o anche prodotti per bambini.